Cose da sapere prima di tingersi i capelli

Tingersi i capelli è una pratica comune. Che lo si faccia per coprire i capelli bianchi o semplicemente per il desiderio di cambiare il proprio look e vedersi diverse, la cosa più importante da tenere in considerazione è il risultato che si vuole raggiungere, per orientarsi tra le diverse tipologie di colorazioni per capelli e scegliere quella più adatta.

È quindi importante comprendere pienamente i benefici e gli svantaggi di ogni trattamento di colorazione, per poter prendere una decisione consapevole.

Le colorazioni per capelli possono essere di tre tipi: temporanea, semi-permanente e permanente, ma andiamo a conoscerle nel dettaglio.

Tipologie di Colorazione

Sono tre le tipologie di colorazione più diffuse: la colorazione temporanea detta anche riflessante, la colorazione semi-permanente o “tono su tono” e la colorazione permanente.

Colorazione Temporanea

La colorazione temporanea, come suggerisce il nome, va via dopo pochi lavaggi. Questo tipo di tintura può essere una buona opzione quando si vuole dare una sfumatura diversa ai propri capelli o provare un nuovo colore, prima di prendere una decisione definitiva passando a una tintura permanente.

Colorazione Semi-permanente

La colorazione semi-permanente, detta anche “tono su tono”, dura da 6 a 8 lavaggi ed è la soluzione ideale per chi è alle prime armi con le tinture fai da te e per chi vuole sperimentare nuovi look in maniera non definitiva.

La tinta semipermanente si differenzia da quella permanente anche perché non altera la struttura del capello, il colore si deposita sullo strato esterno senza penetrare nelle cuticole.

Colorazione Permanente

La colorazione permanente, anche detta ad ossidazione, dura fino a 8 settimane.

È ideale per chi vuole cambiare radicalmente il proprio colore o coprire i capelli bianchi.

La colorazione permanente, essendo più aggressiva, può danneggiare i capelli se non effettuata da un professionista o se non si scelgono prodotti sicuri e di qualità.

È necessario specificare che non tutte le colorazioni permanenti sono uguali.

Le colorazioni naturali e senza ammoniaca sono molto più delicate sul capello, limitando o quasi annullando i rischi per capelli e cuoi capelluto derivati dall’uso di tinte con ammoniaca o resorcina.

Approfondisci qui perché è meglio, per la salute dei capelli, scegliere tinte senza ammoniaca

La Struttura del Capello

Comprendere la struttura dei nostri capelli è necessario per capire il funzionamento delle tinte e su quali parti dei capelli agiscono i vari prodotti che compongono la colorazione.

La struttura del capello è composta da tre parti: la cuticola, la corteccia e il midollo.

La Cuticola

La cuticola è la parte più esterna del capello ed è formata da uno strato di lamelle appiattite, le cosiddette squame dove indicativamente si deposita il colore delle tinte temporanee e semi-permanenti.

Le cuticole sono anche responsabili dell’aspetto del capello. Il modo in cui si dispongono determina l’aspetto dei capelli: quando queste sono chiuse, riflettono la luce in maniera tale da restituire l’effetto “capello lucido”; al contrario, se sono “aperte”, i capelli assumono un aspetto opaco.

La Corteccia

La corteccia è la parte intermedia del capello, dove sono presenti la cheratina e la melanina, ed è qui che, dopo aver attraversato le cuticole, si posiziona il colore permanente.

Il Midollo

Il midollo è invece la parte centrale del capello che non viene intaccata da nessuna tipologia di colorazione.

Senza Ammoniaca la magia la fa l'ossigeno

Come già detto, FlowerTint è una colorazione per capelli senza ammoniaca, ma come avviene il processo di trasporto dei pigmenti della colorazione senza usare l’ammoniaca?

Semplicemente sfruttando l’interazione tra la Crema Colorante e il Latte Attivatore.

La Crema Colorante (contenuta nel tubetto) è alcalina, questa caratteristica destabilizza l’acqua ossigenata contenuta nel Latte Attivatore, avviando la produzione di ossigeno e il conseguente processo di ossidazione del capello, permettendo così ai pigmenti delle nuance di FlowerTint di penetrare in maniera permanente nel capello.

In questa fase il ph del capello è stato sottoposto ad uno stress alcalino, quindi, bisogna ripristinare il ph dello stesso riportandolo tra 4.5 e 5. Per questo è importantissimo, dopo la colorazione, applicare un trattamento post-colore a ph acido, come quello incluso nella confezione FlowerTint, per chiudere e sigillare le cuticole, ripristinando il pH naturale del capello.

Come funziona la colorazione permanente a ossidazione

La colorazione permanente o a ossidazione utilizza quindi un processo ossidativo per aprire le cuticole e depositare il colore all’interno della corteccia del capello seguendo queste fasi:

Prima Fase – Apertura delle Cuticole

Consiste nell’apertura delle cuticole del capello sfruttando il processo di ossidazione precedentemente descritto. Questa fase aprirà la strada al pigmento verso la corteccia.

Seconda Fase – Penetrazione del Colore

Il colore viene depositato all’interno della corteccia del capello e si lega alle proteine della cheratina. Questo è ciò che rende la colorazione ad ossidazione permanente, poiché il colore non si lava via facilmente, ma inizia a sbiadire gradualmente con il tempo.

Quanto tempo serve a completare il processo di colorazione dei capelli?

La tinta permanente FlowerTint richiede solo 30 minuti di posa dopo l’applicazione. Questo lasso di tempo è più che sufficiente per completare tutte le fasi del processo di colorazione sopra descritto.

I primi dieci minuti, servono ad aprire le squame del capello e permettere al colorante e all’ossigeno di penetrare all’interno, iniziando così il processo di ossidazione. Questo è il momento in cui la tinta inizia a modificare il colore naturale del capello.

Dal decimo al ventesimo minuto si verifica la fase di schiaritura, sia del pigmento naturale che di quello artificiale.

Negli ultimi dieci minuti avviene la deposizione vera e propria del colore, creando i legami definitivi tra la cheratina dei capelli e il pigmento naturale.

Dopo non resta che procedere a risciacquo e all’applicazione del trattamento post-colore.

Dopo aver chiarito come agiscono sul capello le colorazioni permanenti è il momento di scoprire come scegliere il colore giusto, orientandosi tra nuance di base e riflessi.

Le Altezze di Tono e i riflessi

Individuare il colore giusto con FlowerTint è molto semplice. Su ogni confezione sono indicate due gruppi di cifre, uno prima del punto e uno dopo, che servono a definire e identificare il colore contenuto nella confezione.

Il gruppo di cifre prima del punto indica l’altezza di tono, detta anche nuance di base, e si riferisce alla quantità di pigmento presente nella tintura per capelli, mentre il gruppo di numeri presenti dopo il punto indicano il riflesso primario e secondario.

Scopriamoli nel dettaglio.

Come leggere e identificare le nuance

Altezza di Tono

5

Castano Chiaro

.8

rIFLESSO pRIMARIO

Tabacco

Le Altezze di Tono o Nuance di Base

1
Nero
3
Castano Scuro
4
Castano Medio
5
Castano Chiaro
6
Biondo Scuro
7
Biondo Medio
8
Biondo Chiaro
9
Biondo Chiarissimo

Per identificare le altezze di tono si è definita convenzionalmente una scala numerica, nota come scala di tonalità, che va da 1 a 10, dove il numero 1 rappresenta il nero, mentre il numero 10 rappresenta il biondo platino.

Le nuance di base presenti nella linea FlowerTint sono organizzate in otto categorie principali: Nero (1.0), Castano Scuro(3.0), Castano(4.0), Castano Chiaro (5.0), Biondo Scuro (6.0), Biondo  Medio(7.0), Biondo Chiaro (8.0) e Biondo Chiarissimo (9.0).

Le stesse rappresentano le 8 tonalità comprese nella categoria Naturale. Sono facili da identificare perchè dopo il punto c’è solo lo zero. Questo indica la completa assenza di riflessi e sfumature.

I Riflessi primari e secondari

.1
Cenere
.3
Dorato
.4
Rame
.5
Mogano
.6
Rosso
.7
Cacao
.8
Tabacco

I riflessi possono essere caldi (come il rame, il biondo dorato e il mogano) o freddi (come il dorato o il cenere) e sono utili per donare un effetto multidimensionale ai capelli, per coprire i capelli bianchi o per schiarire o scurire i capelli.

Il riflesso primario si ottiene aggiungendo alla colorazione altri pigmenti ma in quantità estremamente minore rispetto alla nuance di base.

Il riflesso primario è indicato sulla confezione con il primo numero dopo il punto, mentre, il secondo numero dopo il punto indica il riflesso secondario, o sfumatura.

Anche in questo caso si tratta di un ulteriore pigmento aggiunto alla formula, in quantità ancora minore rispetto alla quantità del riflesso primario.

Partendo dalle nostre nuance di base in combinazione con i riflessi primari e secondari abbiamo creato 7 categorie di colorazioni:  5 sono le tinte con sottotono Cenere (.1), 3 quelle con il riflesso primario Dorato (.3), 3 Cacao (.7), 2 Rame (.4), e una rispettivamente per Mogano (.5), Rosso Intenso (.6) e Tabacco (.8).

Vitual Try On

Se hai ancora dubbi sul colore, prova il nostro filtro Instagram che ti permette di provare le diverse tonalità e scegliere quella che si addice di più.

Dove acquistare Flowertint

Ora hai tutte le informazioni necessarie per scegliere e applicare con successo una tinta per capelli in autonomia.

Conosci la differenza tra le varie tipologie di colorazioni e sai come funziona la tinta permanente a ossidazione.

Inoltre, sai interpretare e individuare la nuance di base, il riflesso primario e secondario sulla confezione della tinta.

Tutto ciò che devi fare ora è trovare il punto vendita FlowerTint più vicino a te. Ti invitiamo a utilizzare la mappa dei punti vendita a questo link per trovare il negozio più vicino a te.

In alternativa, puoi anche acquistare FlowerTint online tramite i tuoi shop di fiducia. Consulta l‘elenco degli e-commerce cliccando qui. Siamo certi che troverai il colore perfetto per te e che il risultato finale ti sorprenderà!

F.A.Q.

Ci sono tre tipi di colorazione per capelli: temporanea, semi-permanente e permanente. La colorazione temporanea va via dopo pochi lavaggi, la colorazione semi-permanente dura da 6 a 8 lavaggi ed è la soluzione ideale per chi vuole sperimentare nuovi look in maniera non definitiva, mentre la colorazione permanente dura fino a 8 settimane ed è ideale per chi vuole cambiare radicalmente il proprio colore o coprire i capelli bianchi.

Le tinte senza ammoniaca sono colorazioni per capelli che non contengono ammoniaca o resorcina, sostanze che possono danneggiare i capelli e il cuoio capelluto. Le tinte naturali e senza ammoniaca sono molto più delicate sul capello, limitando o quasi annullando i rischi per capelli e cuoio capelluto derivati dall’uso di tinte con ammoniaca o resorcina.

Scopri tutti i vantaggi derivanti dall’uso di tinte naturali!.

La colorazione semi-permanente si differenzia da quella permanente anche perché non altera la struttura del capello, il colore si deposita sullo strato esterno senza penetrare nelle cuticole. La colorazione permanente, invece, dura fino a 8 settimane ed è ideale per chi vuole cambiare radicalmente il proprio colore o coprire i capelli bianchi. La colorazione permanente è più aggressiva e può danneggiare i capelli se non effettuata da un professionista o se non si scelgono prodotti sicuri e di qualità come le tinte naturali FlowerTint.

La colorazione permanente a ossidazione utilizza una Crema Colorante alcalina contenuta in un tubetto, che destabilizza l’acqua ossigenata contenuta nel Latte Attivatore. Questo avvia la produzione di ossigeno e il conseguente processo di ossidazione del capello, permettendo così ai pigmenti delle nuance di penetrare in maniera permanente nel capello. Successivamente, bisogna ripristinare il pH naturale del capello applicando un trattamento post-colore a pH acido.

Dopo la colorazione permanente, il pH dei capelli viene sottoposto ad uno stress alcalino, quindi, è importante ripristinare il pH naturale dei capelli riportandolo tra 4.5 e 5.

Per farlo, è importante applicare un trattamento post-colore a pH acido, come quello incluso nella confezione di FlowerTint, per chiudere e sigillare le cuticole.

Il trattamento post colore è anche disponibile in una pratica confezione da 7 bustine. Un ottima soluzione per mantenere sano il capello e allungare la durata del colore.

Puoi acquistare le Tinte per capelli FlowerTint presso le Erboristerie, Farmacie, Parafarmacie, Negozi di prodotti Bio/Naturali che aderiscono alla nostra rete di punti vendita.

Cerca il negozio più vicino a te utilizzando la comoda mappa dei punti vendita che trovi a questo Link.

In alternativa, puoi anche acquistare FlowerTint online tramite i tuoi shop di fiducia. Consulta l’elenco degli e-commerce cliccando qui

Articoli Correlati